Andamento dei casinò italiani

Andamento dei casinò italiani nel mese di maggio: segno positivo per tre su quattro

Dopo il calo degli incassi registrato in aprile, i casinò italiani hanno vissuto una sostanziale ripresa durante il mese di maggio, fatta eccezione per quello di Campione d’Italia, che ha chiuso il mese con un calo del 9,2%.
Il Casinò di Sanremo e di Venezia sono invece stati quelli che hanno registrato una crescita degli introiti più marcata, + l’11%, mentre Saint Vincent Resort & Casino ha registrato un lieve aumento dello 0,62%.

Di seguito analizzeremo nel dettaglio la situazione di ogni singolo casinò, partendo dal Casinò di Sanremo la cui ripresa può essere ricondotta ai recenti investimenti e novità introdotte di recente dalla casa da gioco, anche se gli ingressi sono scesi del 4,59% a 13.526 unità.

Casinò di Sanremo.

Durante il mese di maggio, il casinò ha incassato 3.416.127 euro, cifra che corrisponde all’11,4% in più rispetto allo scorso anno. Risultati più che positivi per le slot che crescono del 12,38%, con ricavi pari a 2.712.444 euro. Bene anche la Roulette Francese (+14,41%), La Roulette inglese (+625,83%) e il blackjack (+56,35%).
In calo, invece, il punto banco, che perde il 46,86% fermandosi a quota 49.595 euro.
Dall’inizio dell’anno gli incassi del casinò ammontano a 17,8 milioni di euro, 14 dei quali attribuiti alle slot machines e i restanti 3,78 generati dai giochi tradizionali.

Casinò di Venezia.

Il Casinò di Venezia ha chiuso il mese di maggio con 7.378.957 euro di incassi, ossia il 10,85% in più rispetto all’anno passato. Segno positivo per le slot, che registrano un +3,98% e incassi pari a 4.456.842, e per la maggior parte degli altri giochi: la fair roulette ha incassato 1.335.737 euro, il 21,34% in più ed il poker cash è cresciuto addirittura del 1294,99%, con incassi pari a 115.645 euro. La Roulette Francese ha registrato una perdita di oltre 222.000€, che corrispondente al 64% in più rispetto allo scorso anno. Nonostante un andamento complessivo positivo, gli ingressi perdono terreno: nel mese di maggio sono stati 56.413 ovvero il 3,85% in meno rispetto a un anno fa.

Casinò di Saint Vincent. La Casa da gioco di Saint Vincent chiude maggio con incassi pari a 4.095.110 euro, lo 0,62% in più rispetto a un anno fa. A differenza degli altri casinò ha registrato una crescita degli ingressi dello 0,32% (24.088).
In calo però le slot, che hanno chiuso il mese con 2.361.212 euro di incassi, l’1,63% in meno. Bene invece le roulette: quella francese ha incassato 313.800 euro, il 152,28% in più, mentre quella inglese è cresciuta del 54,89% attestandosi a quota 396.878 euro. Segno positivo anche per lo chemin de fer, nonostante i volumi di gioco inferiori: il segno è positivo del 200,83%, mentre gli incassi sono pari a 57.835 euro.
Gli incassi dei primi cinque mesi dell’anno ammontano a quota 22.745.672 euro, vale a dire il 3,04% in meno rispetto allo stesso periodo del 2017.

Casinò di Campione d’Italia. L’unico casinò a chiudere il mese con un segno negativo. Ad oggi è ancora alle prese con l’istanza di fallimento chiesta dalla Procura di Como, che ha però visto una positiva conclusione della trattativa tra azienda e sindacati sulla riduzione del costo del lavoro senza dover ricorrere ai 156 licenziamenti collettivi che aveva annunciato inizialmente la società di gestione.
Gli incassi del mese di maggio sono stati pari a 6.262.704 euro, -9,25%. Stesso discorso per gli ingressi in calo del 14,35%, per un totale di 46.334 unità. Risultati positivi per le slot, che hanno incassato 4.647.049 euro, (+5,78) ed il poker, sia a torneo (169.927 euro, +22,02) che cash (304.003 euro, +44,16%). In calo invece la roulette del 58,25% (221.311 euro), la fair del 47,27% (134.948 euro), il trente et quarante del 17,15% (97.076 euro), lo chemin de fer dell’ 11.99% (110.460), il blackjack del 46,96% (208.837 euro) e il punto banco del 46% (208.837 euro).
Nel complesso la Casa da gioco ha incassato 34.324.331 euro, il 12,11% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno passato.

You may also like...

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *