jason-bonacic

Il progetto di legge sui casinò online a New York segna una tappa storica nei primi mesi del 2016

Il 2016 si è aperto per diversi stati degli USA con la discussione sulla potenziale legalizzazione delle differenti opzioni di gioco online e, in particolare, del poker online. Lo stato di New York ha fatto qualche passo in più verso la realizzazione del progetto, con l’obiettivo di introdurre varianti di gioco d’azzardo online all’interno dei suoi confini.

L’anno scorso, il senatore John Bonacic ha introdotto quello che è stato definito come S5302B. Ai primi di febbraio, il disegno di legge è stato votato all’unanimità dai membri del Senato, per il Racing, il gioco d’azzardo e per l’istituzione del Comitato Scommesse, presieduto dallo stesso senatore Bonacic.

E’ molto importante sottolineare che precedentemente erano stati presentati diversi disegni di legge simili, ma nessuno di questi è mai arrivato così vicino all’approvazione da parte dei legislatori.

Il voto positivo sulla S5302B è stato importante anche per altre due ragioni oltre alla suddetta. Il fatto che la votazione si sia svolta all’inizio di quest’anno, dimostra l’importanza che i legislatori di New York conferiscono alle legalizzazione del poker online, rientrando tra le priorità legislative del 2016.

Anche se il disegno di legge ha raggiunto questo piccolo risultato, c’è ancora un lungo iter affinché venga trasformato in legge. Ma questa prima approvazione lascia ben sperare per il progresso nella legislatura.

Nel complesso, l’ S5302B prevede la legalizzazione entro i confini dello stato di alcuni giochi di abilità, come il poker. Inoltre contiene disposizioni sul modo in cui deve dovrebbe essere regolamentata l’industria del gioco, sul modo in cui scegliere le procedure per concedere le licenze agli operatori, la tassazione, e una serie di altre questioni importanti. Inoltre introduce misure per proteggere e salvaguardare i giocatori vulnerabili.

Dopo il voto positivo da parte del Senato, per le corse, il gioco e il Comitato Scommesse, il disegno di legge è passato alla Commissione Finanze. I membri di questa commissione lo esamineranno e voteranno in merito. Il senatore Bonacic ha dichiarato che si aspetta che entrambe le Camere discutano presto il disegno di legge, prima che si concluda la sessione legislativa di quest’anno.

Le prime discussioni sulla potenziale legalizzazione del poker online erano iniziate a New York nel 2013. Già allora i legislatori si erano resi conto che questo segmento del gioco avrebbe rappresentato la possibilità di ulteriori entrate per le casse dello stato incrementandone il bilancio. La prima legge in materia ( S6913) è stata introdotta dallo stesso senatore Bonacic nel marzo 2014.

Due mesi più tardi, il legislatore Gary Pretlow presentò il progetto A09509, che era, in realtà, molto simile alla proposta del senatore Bonacic. Un anno dopo, quest’ultimo ha presentato la S5302, che divenne la base per la successiva S5302B. Come abbiamo già precedentemente sottolineato, a nessuno dei tre è stata prestata la stessa attenzione dedicata invece a quest’ultimo disegno di legge.

Anche se dovrà passare ancora del tempo, l’S5302B potrebbe essere trasformato in legge per diverse ragioni. In primo luogo, la costruzione a New York dei primi casinò in stile Las Vegas è già iniziata e questo è perciò un buon momento per i legislatori di prendere in considerazione l’espansione del settore attraverso la legalizzazione e regolamentazione del poker online.

Inoltre, la vicina Pennsylvania ha già fatto piccoli progressi per la legalizzazione di alcuni segmenti del gioco d’azzardo online e i legislatori di New York potrebbero decidere che è il momento giusto per seguire l’esempio dei loro colleghi e discutere seriamente la questione valutando attentamente i potenziali benefici derivanti dall’ampliamento dell’industria del gioco. Commentando i benefici potenziali, il poker online potrebbe generare ingressi fiscali che farebbe aumentare il bilancio dello Stato proprio in questo momento in cui ha bisogno di uno stimolo.

A quanto pare, sembra più che probabile il progresso dell’S5302B nei prossimi mesi. Tuttavia, ciò che è improbabile, per ora, è che il disegno di legge si converta in legge nel 2016, soprattutto in considerazione del fatto che la legalizzazione del fantasy sport è ancora una questione rimasta in sospeso e quindi ha la priorità. Tuttavia, aver superato già l’approvazione della commissione legislativa è un bel passo in avanti e significa che i legislatori sono molto propensi a prendere in considerazione le condizioni avanzate dal senatore Bonacic.

 

You may also like...

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *