Verso la regolamentazione nei Paesi Bassi. Proposta legislativa di tassare il gioco online del 29% sul reddito lordo

Proposta legislativa di tassare il gioco online del 29% sul reddito lordo in Olanda
La nuova proposta fiscale del parlamento olandese potrebbe rappresentare un duro colpo nei progetti di regolamentazione, già esistenti nel paese, per il gioco online. In questi giorni i media olandesi hanno divulgato la notizia che alcuni gruppi parlamentari hanno presentato dei nuovi emendamenti al disegno di legge per la regolamentazione del gioco d’azzardo. Le nuove misure andrebbero a colpire gli operatori di gioco online con una tassazione del 29% sul reddito lordo, la stessa aliquota applicata ai casinò terrestri, come l’Holland Casinò.

Tale proposta contrasta con il piano del governo di tassare gli operatori online con il 20% delle entrate del gioco d’azzardo. Il governo aveva giustificato l’introduzione di un tasso inferiore come incentivo per i giocatori olandesi di scommettere su siti nazionali, a scapito di opzioni internazionali, per giungere a una maggiore competitività e ridurre al minimo la fuga di capitali verso l’estero o verso mete illegali.

Il quotidiano olandese Telegraaf, ha confermato che alcuni membri dei partiti che formano la coalizione del governo, hanno presentato congiuntamente nuove proposte fiscali da sottoporre all’approvazione della camera dei deputati, il Tweede Kamer. I legislatori sostengono che se le decisioni del governo avranno l’esito di incrementare i ricavi del mercato regolamentato dei giochi, la tassa online potrebbe essere ridotta al 25 per cento nei prossimi tre anni, dopo la liberalizzazione del mercato.

L’iter per l’approvazione del disegno di legge del gioco online è stato estremamente lento, ma ci si aspetta che la Tweede Kamer, pianifichi un nuovo voto nel corso del primo trimestre del 2016, anche se una modifica improvvisa della tassa, potrebbe generare un processo ancora più lento e difficile, allungando i tempi della regolamentazione del mercato.I lobbisti, che sostengono la regolamentazione dei giochi online, hanno dichiarato pubblicamente che che il tasso iniziale del 20% era già troppo alto per assicurare agli operatori una redditività ragionevole.

Nonostante queste preoccupazioni, il governo olandese ha consegnato il rapporto, cui diversi operatori online hanno prestato una considerevole attenzione, a quanto pare ansiosi di evitare multe punitive da parte del Kansspelautoriteit, il controller del gioco olandese, che raccoglie gli operatori internazionali che operano nel mercato clandestino.

Gli operatori si sono dichiarati disponibili a negoziare la questione delle aliquote fiscali, dal momento che, secondo un recente sondaggio, è stato suggerito che il mercato olandese del gioco d’azzardo online varrebbe molto di più rispetto alle stime precedenti. In particolare, anche se il governo olandese non ha ancora fissato una data per il rilascio del gioco d’azzardo online regolamentato, si prevede che la nuova normativa entrerà in vigore a metà dell’ anno appena iniziato.

You may also like...

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *